Le scommesse sportive attraggono ogni giorno sempre più appassionati. Uno degli sport più amati dagli scommettitori è senza ombra di dubbio il tennis. Per chi si avvicina per la prima volta al mondo delle scommesse, per quanto si possa essere appassionati di tennis, capire tutta la terminologia e la logica dietro le scommesse su questo sport potrebbe non essere una cosa semplice. Cerchiamo di fare chiarezza.

Testa a testa

Con la scommessa Testa a testa, spesso abbreviata a TaT, si tratta di scegliere il vincitore del match. Questa è la scommessa più giocata nel mondo del betting sul tennis. In questo caso si ha sulla carta il 50% di possibilità di vittoria, dovendo scegliere se puntare sull’uno o sull’altro giocatore. Le quote, ovviamente, si spostano a seconda di quale dei due tennisti sia il favorito, diminuendo per questo e aumentando invece per l’atleta che parte senza i favori del pronostico.

Testa a testa handicap (esempio -2.5)

Scommettendo con l’handicap si accetta che un bookmaker scelga di far partire uno dei due giocatori in svantaggio nel conteggio dei set, addirittura prima che la partita abbia inizio. Facendo un esempio questo mercato diventa più facile da comprendere: se si sceglie di piazzare una scommessa Testa a testa con handicap -2.5 sulla partita Djokovic – Federer, puntando sulla vittoria del primo, si vincerà nel caso in cui Djokovic vinca su Federer con una differenza di tre sets. Non basterà quindi indovinare il vincitore, ma questo deve vincere anche con un certo margine sull’avversario. Questo ragionamento si può ripetere anche con altri Handicap diversi rispetto al -2.5, ad esempio -1.5 o anche Handicap positivi, come +2.5: in questo caso, ovviamente, il tennista parte in vantaggio rispetto all’avversario.

Vincente set

In questo caso si sceglie di scommettere su quale tennista vinca un determinato set. Come per le scommesse Testa a testa, dovendo sempre scommettere tra due opzioni che sulla carta partono alla pari, la possibilità di vittoria è del 50% sia che si scommetta su un atleta, che sull’altro. Anche le quote variano essenzialmente in base agli stessi fattori delle scommesse Testa a testa.

Set betting

Il set betting consiste nel puntare sul risultato finale del match indovinando non solamente il vincitore, ma anche quanti set ognuno dei due tennisti riuscirà ad aggiudicarsi. In una partita tra Djokovic e Federer, giocata su cinque set, i risultati possibili saranno 3-0, 3-1, 3-2, 2-3, 1-3, 0-3, ognuno dei quali avrà una quota precisa.

Under over sui games

Con le scommesse Under/Over sul tennis si scommette sul numero di games che verranno giocati nel corso del match. Ad esempio, giocando sul match Djokovic – Federer Over 22.5 si punterà sul fatto che durante tutta la partita vengano giocati più di 23 games, garantendo la vittoria per qualsiasi numero di games superiore rispetto a quello giocato nel caso si sia scelto l’Over, inferiore nel caso venga giocato l’Under.

Risultato esatto set

Scommettendo sul risultato esatto del set si sceglie di scommettere, per l’appunto, sul risultato esatto di un determinato set in base ai games. Ad esempio, si può scommettere che il primo set della partita Djokovic – Federer finisca 6-5. Se si effettua questa scommessa sul primo set, viene garantito, nel caso uno dei due giocatori si ritiri a causa -ad esempio- di infortunio, una quota vincente di 1,00, ovvero il completo rimborso.

Antepost vincente torneo

In questo caso si sceglie di scommette per l’appunto sul vincitore del torneo. Ogni tennista avrà una quota ben precisa, ad esempio, per l’Australian Open 2020 la vittoria di Djokovic era quotata a 2.5, Nadal 5, Federer 8, e così via. Più un tennista è favorito, più la quota si abbassa.

Terzo o quinto set sì-no

Piazzando questo genere di scommessa si andrà a pronosticare se la partita si protrarrà fino all’ultimo set o meno. In una partita di cinque set non sempre è necessario arrivare a giocare l’ultimo: se in Djokovic-Federer, Djokovic vince per 3-1 al quarto set, non si giocherà il quinto set, dando la vittoria a coloro che hanno puntato sul “No”. Stesso discorso si può fare anche con le partite giocate su tre set.

Almeno un set 6-0 o 0-6

In questo caso si sceglie di scommettere se almeno un set della partita termini con il punteggio di 6-0 o di 0-6, ovvero con uno dei due giocatori capace di aggiudicarsi tutti i games del singolo set. In questo caso si cerca di pronosticare quindi che l’andamento di almeno un set sia a senso unico, completamente sbilanciato dall’una o dall’altra parte.

Giocatore vince almeno un set

Giocando questo tipo di scommessa si sceglie di puntare sul fatto che un giocatore (quale dei due viene deciso dello scommettitore) riesca a vincere almeno un set dell’incontro. Questa è una scommessa abbastanza particolare sui match del circuito ATP, ma decisamente interessante da giocare in live, ovvero durante il corso dell’incontro.

Conclusioni

Queste sono le puntate più comune nell’ambito delle scommesse sul tennis, ma non le uniche. Ad esempio, è possibile piazzare ognuna di queste scommesse in live, osservando attentamente l’andamento della partita. Da notare anche il fatto che, a differenza di altri sport, sulla carta ogni giocatore parte con il 50% di possibilità di vittoria e il 50% di possibilità di sconfitta, percentuali decisamente favorevoli per gli scommettitori e di conseguenza uno dei fattori principali capace di attirare l’attenzione delle persone appassionate di betting.

Torna su