8 Febbraio 2023

Scommesse Online 2023

Guida informativa sulle scommesse in Italia

I 10 più grandi goleador della storia del calcio

5 min read
grandi goleador

Se, come noi sei un appassionato di football, probabilmente ti sarai chiesto qualche volta chi ha segnato più gol nella storia del calcio. Oggi scopriremo insieme alcuni nomi magari dimenticati, ma che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dello sport più amato nel mondo. E accanto a questi campioni del passato, non possono mancare i migliori calciatori dei tempi recenti ancora in attività, Ronaldo, Messi e Lewandowski su tutti (i loro totali andranno quindi progressivamente aggiornati).

La classifica al 17/01/2023:

  1. Cristiano Ronaldo (Portogallo): 837 gol in 1181 partite con una media di 0.71 gol per match
  2. Lionel Messi (Argentina): 821 gol in 1060 partite con una media di 0.77 gol per match
  3. Josef Bican (Austria-Cecoslovacchia): 820 gol in 528 partite con una media di 1.55 gol per match
  4. Romario (Brasile): 765 gol in 983 partite con una media di 0.78 gol per match
  5. Pelé (Brasile): 757 gol in 816 partite con una media di 0.93 gol per match
  6. Gerd Muller (Germania): 730 gol in 788 partite con una media di 0.93 gol per match
  7. Ferenc Puskas (Ungheria): 704gol in 720 partite con una media di 0.98 gol per match
  8. Abe Lenstra (Olanda): 684 gol in 724 partite con una media di 0.94 gol per match
  9. Robert Lewandowski (Polonia) 638 gol in 909 partite con una media di 0.7 gol per match
  10. Erwin Helmchen (Germania): 631 gol totali

Classifica marcatori di tutti i tempi

01. Cristiano “CR7” Ronaldo

Il primo dei giocatori ancora in attività, è ovviamente Cristiano Ronaldo, vincitore di cinque Palloni d’oro, 3 Premier League, 2 Liga, 2 Serie A (scopri i risultati esatti Serie A) e un europeo con il Portogallo nel 2016. CR7 esordisce a 17 anni nello Sporting Lisbona, ma passa quasi subito al Manchester United, dove resta 6 stagioni segnando 84 gol in 196 partite. Nel 2009 passa al Real Madrid, con il quale vincerà 5 Champions League segnando 311 reti in 292 partite. Il colpaccio del 2018 lo fa però la Juventus, che acquista il miglior calciatore del mondo che segnerà fino ad ora 95 gol in 123 partite. Senza dimenticare le 118 reti in 196 partite con la maglia del Portogallo.

02. Lionel “Leo” Messi

Eterno rivale di CR7 e subito dietro di lui in questa classifica dei marcatori all-time, Leo Messi inizia da professionista a 17 anni nel Barcellona del 2004 e li vi resterà fino al 2021, segnando 644 reti in 749 partite, oltre ai 98 gol in 172 partite con la nazionale Argentina. Messi, ha vinto 7 Palloni d’oro, uno in più di Ronaldo, poi 6 Scarpe d’oro, 10 Liga spagnola, 6 Coppe del Rey, 4 Champions League e 3 coppe Intercontinentali. Recente vincitore della Coppa del Mondo 2022 in Qatar, continua ad aumentare il suo score.

03. Josef “Pepi” Bican

Josef Bican nasce in Austria nel 1913 e dopo aver fatto sfracelli nel Rapid Vienna negli anni tra il 1931 e il 1935, diventa bandiera dello Slavia Praga, dove rimane per 12 stagioni (1937-1948), segnando 395 gol in 217 match (sfiorando pure la media di 2 gol a partita!). Terminata l’avventura con lo Slavia gioca ancora sette anni in tre squadre diverse e chiude la carriera nel 1955 a 42 anni, con 24 anni di calcio giocato. Bican ha militato anche nelle nazionali dell’Austria (14 gol fino al 1936) e della Cecoslovacchia (12 gol dal 1937 in poi). Bican ha chiuso a quota 820 reti segnate.

04. Romario

Il famosissimo brasiliano Romario, uno dei migliori calciatori degli anni 90, inizia la carriera professionistica nel 1985, all’età di 19 anni, giocando per il Vasco Da Gama. Passa poi al PSV Eindhoven, dove resta 5 stagioni (fino al 1993) e segna 96 gol in 107 partite. Poi due stagioni e 34 gol nel Barcellona e infine un continuo cambiamento di squadre tra Flamengo, Valencia, Vasco Da Gama e Fluminense. Anche per lui 24 anni di calcio giocato (chiude nel 2009 nell’America FC) e 772 gol segnati, cinque in più del mito Pelé.

05. Pelé

Il miglior calciatore della storia di questo sport non ha certo bisogno di presentazioni. Il brasiliano Pelé è stato la bandiera del Santos, dove ha militato per 18 anni dal 1956, al 1974 segnando 619 gol in 638 partite. Pelè chiude 21 anni di carriera a 37 anni, nei New York Cosmos fino 1977, segnando 31 gol in 56 partite. Il brasiliano vanta ben 3 mondiali vinti con il Brasile nel 1958, nel 1962 e nel 1970, oltre a 767 reti complessive segnate.

06. Gerd Muller

Muller esordisce diciottenne (era il 1963) nel 1861 Nordlingen e in due stagioni segna l’impressionante cifra di 54 gol su 31 partite (!!). Viene poi acquistato dal Bayern Monaco, dove resta per 15 stagioni, firmando 398 gol in 453 partite. Chiude la carriera nei Fort Lauderdale Strikers, dove segna 38 gol su 71 presenze. Tutto questo senza dimenticare i 68 gol in 62 partite con la Germania Ovest con la quale vince i Mondiali del 1974 e gli Europei del 1972. Per lui 18 anni di carriera e 730 reti segnate.

07. Ferenc Puskas

Ci sono stati anni in cui l’Ungheria era una delle nazionali di calcio più forti del mondo, come testimoniano due secondi posti ai Mondiali (1938 e 1954) e un terzo posto agli Europei (1964). L’eroe di quella gloriosa squadra, è senza dubbio Ferenc Puskas, uno dei calciatori più prolifici della storia del calcio. Per lui 12 anni nell’Honved di Budapest (1943-1953) con 358 gol in 350 partite (!!) e poi 8 stagioni nel Real Madrid (1958-1966) con 156 gol in 180 partite. A questi vanno aggiunti 84 gol in 85 partite per la nazionale Ungherese dal 1945 al 1956. Chiude con il calcio giocato a 39 anni, con 23 anni di carriera alle spalle. A lui sono dedicati i FIFA Puskas Award, premio che viene assegnato al calciatore o la calciatrice che abbia realizzato il gol più bello dell’anno.

08. Abe “Us Abe” Lenstra

All’anagrafe Abe Minderts Lenstra, nato ad Heerenveen (Olanda) il 27 novembre 1920. Tra i più prolifici della storia dei paesi bassi, nel 1951 fu nominato “sportivo olandese dell’anno”, premio che vinse anche l’anno successivo. Insieme a Cruijff, è l’unico calciatore ad averlo vinto due volte. Soprannominato “Us Abe”, cioè il nostro Abe, dai tifosi dell’Heerenveen, squadra in cui militò per quasi tutta la sua carriera e con la quale realizzò oltre 500 reti. Cambiò maglia a quasi 35 anni, giocando con lo Sportclub Enschede, con il quale realizzò 88 marcature. Alla soglia dei 40 chiuse la carriera all’Enschedese Boys, dove segnò altri 46 punti sul tabellino dei marcatori.

09. Robert Lewandowski

Il quasi pallone d’oro 2021 è considerato da molti il più forte calciatore polacco di tutti i tempi. Nella sola stagione 2020-21 realizzò l’impressionante cifra di 41 reti in 29 partite, superando il record di Gerd Müller. Iniziò la sua carriera con il Lech Poznań, con il quale vinse un campionato polacco, una coppa di Polonia e una Supercoppa polacca. Poi il trasferimento al Borussia Dortmund, con il quale realizzò 103 gol in 187 partite ufficiali. Nella stagione 2014-15 si trasferisce al Bayern Monaco (344 reti in 375 partite). Scarpa d’oro 2021 e attaccante dell’anno per France Football nel 2021 e 2022 gioca attualmente con il Barcellona, dove continua a scalare la classifica dei cannonieri di tutti i tempi.

10. Erwin Helmchen

Attaccante tedesco nato il 10 maggio 1907 a Cottbus, mise a segno un totale di 631 reti (615 in campionato e 16 in coppa di Germania). Sembra però che la Rec.Sport.Soccer Statistic Foundation (RSSSF), un’organizzazione internazionale amatoriale che si occupa di statistiche sul calcio, lo abbia posizionato al primo posto nella classifica assoluta con oltre 982 gol in carriera. Iniziò la carriera a 17 anni nel FV Brandenburg Cottbus, squadra della sua città. Nel 1928 si trasferì al PSV Chemnitz, dove realizzò 213 reti nelle prime 5 stagioni. Nella sola stagione 1931-32 andò a segno 51 volte. Terminò la propria carriera nel VfB Lübeck, dove realizzò altre 10 reti da giocatore-allenatore tra il 1949 ed il 1951.

Copyright © 2023 scommesse777.com | Tutti i diritti riservati | Newsphere by AF themes.