26 Maggio 2024

Scommettere online 2024

Guida informativa sulle scommesse on-line

Gli stipendi degli allenatori di Serie B

3 min read
Stipendi allenatori Serie B

Gli stipendi degli allenatori di Serie B sono in linea con quelli degli altri campionati europei di seconda divisione, e cioè circa 300.000 euro a stagione.

Tuttavia, ci sono alcune eccezioni, come gli allenatori di squadre con ambizioni di promozione in Serie A, che possono guadagnare anche più di un milione di euro a stagione.

Siamo andati ad indagare sugli stipendi dei tecnici delle prime otto squadre in classifica e questi sono i dati emersi, ben diversi dagli stipendi allenatori Serie A.

Cesc Fabregas – Como

Secondo le informazioni disponibili, lo stipendio di Cesc Fabregas al Como calcio è di circa un milione di euro lordi a stagione, molto meno di quanto guadagnava al Monaco, dove percepiva 6 milioni di euro lordi all’anno.

Fabregas ha accettato di ridurre il suo stipendio per trasferirsi al Como ma, essendo sprovvisto di patentino, è stato affiancato da Osian Roberts che, almeno sulla carta, è il vero l’allenatore della squadra. Il tecnico gallese ha un passato come vice della nazionale del Galles e del Crystal Palace ed è stato chiamato a dicembre 2023 con un contratto da 200 mila euro a stagione più un bonus di 50 mila euro in caso di promozione in Serie A.

Giovanni Stroppa – Cremonese

Il tecnico lombardo, dal 19 settembre 2023 alla guida della Cremonese, ha un contratto fino al 30 giugno 2025. Subentrato alla sesta di campionato per sostituire Davide Ballardini, percepirà uno stipendio pari a circa un milione di euro a stagione. Forte della sua esperienza sulle panchine di Foggia, Crotone e Monza, Stroppa sta portando la squadra nei piani alti della classifica e non è esclusa una promozione diretta in Serie A.

Paolo Vanoli – Venezia

L’allenatore di Varese guadagna circa 700 mila euro a stagione, con un contratto prolungato fino al 2026. Scelto per sostituire Andrea Soncin, a sua volta da poco subentrato, ad interim, all’esonerato Ivan Javorčić, è stato chiamato dal club lagunare il 7 novembre 2022 ed è riuscito a portare la squadra dal penultimo all’ottavo posto in classifica. Vanoli, che ha guidato lo Spartak Mosca alla vittoria della Coppa di Russia nella stagione 2021-2022, è attualmente il terzo allenatore più pagato del campionato cadetto.

Eugenio Corini – Palermo

Sulla panchina del Palermo dal 7 agosto 2022, dopo aver già allenato i rosanero dal novembre 2016 a gennaio 2017, Eugenio Corini percepisce uno stipendio di circa 500 mila euro a stagione. Il tecnico bresciano, dopo il deludente nono posto della scorsa stagione, è chiamato a centrare almeno i playoff nella stagione in corso, obiettivo minimo per la proprietà del City Football Group.

Fabio Pecchia – Parma

Il tecnico di Formia guadagna circa 450 mila euro a stagione, stipendio concordato quando ha firmato il contratto biennale con il club crociato nel giugno 2022. In precedenza, Pecchia aveva guadagnato circa 250 mila euro a stagione alla Cremonese. La sua promozione in Serie A con i grigiorossi gli ha permesso di ottenere un aumento di stipendio significativo.

Edoardo Gorini – Cittadella

Legato al Cittadella dal lontano 2007, prima come giocatore, poi come collaboratore tecnico di mister Claudio Foscarini, Gorini percepisce uno stipendio di circa 400 mila euro a stagione. Quella del Cittadella è una realtà davvero atipica nel calcio moderno, dove si spende poco ma si ottiene molto, considerando che tutta la squadra messa insieme arriva all’incirca a 7 milioni di euro lordi.

Vincenzo Vivarini – Catanzaro

L’allenatore abruzzese guadagna circa 350 mila euro a stagione, stipendio che è stato concordato quando ha firmato il contratto biennale con il club calabrese nel novembre 2021. Vivarini è stato ingaggiato dal Catanzaro per sostituire Antonio Calabro, chiudendo il campionato di Serie C al secondo posto in classifica. La stagione successiva avrà il merito di guidare la squadra alla vittoria del girone C con cinque giornate di anticipo e il record assoluto di punti (96), tornando quindi nella serie cadetta dopo diciassette anni. Attualmente si trova in zona play off a soli sei punti dalla promozione diretta.

Rolando Maran – Brescia

Con le Rondinelle dal 14 novembre 2023, chiamato per sostituire l’esonerato Daniele Gastaldello e di nuovo alla guida della squadra dopo la prima esperienza del 2005-06, Rolando Maran guadagnerà circa 300 mila euro a stagione con la possibilità di arrivare a 550 mila in caso di promozione in massima serie. Un’eventualità che, ad oggi, è ancora raggiungibile nonostante i pochi punti di vantaggio dalle inseguitrici.

Copyright © 2023-2024 scommesse777.com | Tutti i diritti riservati | Newsphere by AF themes.