23 Febbraio 2024

Scommettere online 2024

Guida informativa sulle scommesse on-line

La squadra più vecchia della Serie A?

6 min read
le 10 squadre più vecchie della serie A

L’Italia può vantare una numerosa partecipazione calcistica, con oltre 12.000 club tra professionistici e non e oltre un milione di tesserati. I tifosi, inutile dirlo, sono decisamente di più, e il merito va cercato negli albori di questo sport, nato con le prime rievocazioni storiche (come il calcio fiorentino) e importato sul finire del XIX secolo dall’Inghilterra. A tal proposito, in questo articolo scopriremo qual è la squadra più vecchia d’Italia.

Non è un caso se le città portuali furono tra le prime a creare i loro Football Club visti gli intensi traffici commerciali con il Regno Unito. Di conseguenza, fu proprio il Genoa a fondare la prima società di calcio. Vediamo allora quali sono le prime dieci più antiche che parteciperanno alla prossima stagione sportiva, a partire proprio dal Grifone.

1. Genoa (1893)

Il Genoa CFC (ovvero Cricket and Football Club) fu fondata nel lontano 7 settembre 1893 ed ufficialmente ricopre il ruolo della più antica squadra di calcio italiana. Tuttavia, prima di esso furono fondati altri tre club: il Torino Football & Cricket Club (1887), i Nobili Torino (1889) e l’Internazionale Torino (1891). Di questi però non vi è traccia di documenti ufficiali che ne attestino la fondazione, e dunque il primato resta alla squadra ligure (che tra l’altro è l’unica ancora in attività) grazie al documento fondativo che ne riporta la data.

La fondazione delle squadre di Serie A e in particolare di questo gruppo sportivo venne ufficializzata nelle sale del consolato britannico a Genova come Genoa Cricket and Athletic Club. Il tutto per offrire numerose attività sportive individuali e di squadra, tra cui appunto il cricket, la waterpolo e il football. Tre anni dopo, per volere di James Spensley, cambiò denominazione in quella attuale.

Dalla sua fondazione il Genoa, tra le squadre più antiche al mondo, ha conquistato 9 campionati italiani (l’ultimo nella stagione 1923-24), 1 Coppa Italia e vinto diverse competizioni minori partecipando a 84 campionati di prima divisione, 34 di seconda e 2 di terza. È stato inoltre inserito nell’International Bureau of Cultural Capitals e nel “Club of Pioneers“, associazione che raggruppa i club calcistici più antichi del mondo.

2. Udinese (1896)

Pur come club di scherma, la Società udinese di Ginnastica e Schema venne istituita nel 1896, ma sembra che abbia partecipato alla prima partita di calcio, svoltasi a Roma contro la Società Rodigina di Ginnastica unione e Forza, già nel 18 settembre del 1895.

L’anno successivo vinse il primo campionato nazionale di calcio italiano, anche se non venne riconosciuto dalla FIF, Federazione Italiana del Foot-Ball (in quanto sorta due anni dopo) poiché organizzato dalla Federazione Ginnastica Nazionale Italiana (che quindi utilizzava le regole del calcio ginnastico).

Solo il 5 luglio 1911 venne costituita l’Associazione Calcio Udinese all’interno della polisportiva e iscritta definitivamente alla FIGC. Da allora partecipò a 52 campionati di prima divisione, 23 di seconda e 24 di terza, vincendo poche competizioni secondarie di livello nazionale, ma anche 1 Coppa Anglo-Italiana, 1 Coppa Mitropa e 1 Coppa Intertoto Uefa a livello internazionale.

3. Juventus (1897)

Fondata da un gruppo di studenti del liceo classico Massimo d’Azeglio nell’autunno del 1897, lo Sport-Club Juventus è il terzo club per storia e longevità in Italia. Partecipò al primo campionato organizzato dalla Federazione Italiana del Foot-Ball (FIF) nel 1900, e da allora ha il record per il maggior numero di Scudetti (36), Coppe Italia (14) e Supercoppe italiane (9).

In ambito internazionale ha vinto 2 Coppe dei Campioni/Champions League, 1 Coppa delle Coppe, 3 Coppe Uefa, 2 Supercoppe Uefa, 2 Coppe Intercontinentali e 1 Coppa Intertoto. Ad oggi è al primo posto della classifica stipendi allenatori Serie A.

4. Milan (1899)

Il Milan Football & Cricket Club nacque tra il 13 e il 16 dicembre del 1899 (la data precisa non è certa) per volere di un gruppo di italiani e inglesi, tra i quali Herbert Kilpin, primo allenatore e capitano del Milan, che ebbe anche il merito di portare dall’Inghilterra una serie di completi da gioco a strisce verticali rosso-nere come i colori attualmente in uso dalla squadra.

A Kiplin si deve la nomea dei Diavoli rossoneri, poiché disse: “Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo agli avversari“.

Nel 1900 si affiliò alla Federazione Italiana Football, partecipando al primo campionato di calcio. Da allora anche grazie all’influenza di Berlusconi sul gioco, ha riempito la bacheca societaria con 19 Scudetti, 5 Coppe Italia e 7 Supercoppe italiane, nonché 7 Coppe dei Campioni/Uefa Champions League, 2 Coppe delle Coppe, 5 Supercoppe Uefa, 3 Coppe intercontinentali e 1 Coppa del mondo per club, ed è la terza squadra al mondo per numero di titoli internazionali vinti (alle spalle di Real Madrid e Al-Ahly).

5. Lazio (1900)

La Società Podistica Lazio fu fondata il 9 gennaio 1900 nel rione Prati di Roma da un gruppo di nove ragazzi (tra cui il sottufficiale dei Bersaglieri Luigi Bigiarelli) e solo nel 1926 rinominata Società Sportiva Lazio. Si affiliò alla FIF nel 1908, ma costituì il proprio settore calcistico solo due anni dopo.

Partecipò ai primi tornei federali dal 1910, e da allora vinse 2 campionati italiani, 7 Coppe Italia e 5 Supercoppe italiane, oltre a 1 Coppa delle Coppe e 1 Supercoppa Uefa giocando 93 stagioni in prima divisione e 12 in seconda.

6. Verona (1903)

Fondata per volere di un gruppo di studenti del liceo classico Scipione Maffei, l’Associazione Calcio Hellas vide la luce nella primavera del 1903. Il nome Hellas fu proposto dall’insegnante di greco Decio Corubolo per ricordare l’antica Ellade, cioè l’odierna Grecia. Cambiò denominazione solo nel 1919 in Football Club Hellas Verona per via della fusione con la società Verona.

Dalla sua fondazione partecipò a 48 campionati di prima divisione, 54 di seconda e 6 di terza, vincendo anche 1 Campionato italiano nel 1984-85 (unica squadra di una città di quegli anni non capoluogo di regione a vincere il campionato di massima serie).

7. Torino (1906)

Nonostante le già citate Torino Football & Cricket Club, i Nobili Torino e la Football Club Internazionale Torino, nulla hanno a che vedere con l’attuale squadra del Torino Football Club, che nacque grazie a un’alleanza tra la Foot-Ball Club Torinese (fondata nel 1894) e un gruppo di dissidenti della Juventus guidati dallo svizzero Aldred Dick.

Nella birreria Voigt di via Pietro Micca venne dunque ufficializzato, il 3 dicembre 1906, il Foot Ball Club Torino, che giocò il primo incontro il 16 dicembre dello stesso anno contro la Pro Vercelli. Nello Statuto e Regolamento del club si può leggere: “È costituita in Torino, sotto il nome di Foot Ball Club Torino, una società avente per iscopo la pratica di tutti gli sports e segnatamente quello del Football o giuoco del calcio (fondazione 3 dicembre 1906). È espressamente esclusa ogni questione politica o religiosa. I colori sociali sono: granata e bianco. L’anno sociale ha principio col primo settembre di ogni anno”.

Dalla sua fondazione il Toro ha partecipato a 98 campionati di prima divisione e 12 di seconda, vincendo 7 Scudetti e 5 Coppe Italia, nonché 3 campionati di Serie B e 1 Coppa Mitropa.

8. Frosinone (1906)

Terza squadra per anno di fondazione ancora in attività nella regione Lazio (dietro a S.S. Lazio 1900 e S. S. Formia 1905), l’allora Unione Sportiva Frusinate si costituì ufficialmente il 5 marzo 1906 per volere dell’avvocato Leone Vivoli, futuro sindaco della città. L’affiliazione con la FIGC avvenne però molti anni dopo, il 19 settembre del 1928, pur avendo all’attivo diversi anni di attività sportiva alle spalle.

Attualmente è la terza squadra più blasonata della regione Lazio, ma nel suo palmares troviamo solo pochi trofei di secondo livello nazionale e solo 3 partecipazioni al campionato di prima divisione, 12 di seconda, 14 di terza, 37 di quarta e 8 di quinta.

9. Atalanta (1907)

La Società Bergamasca di Ginnastica e Sports Atletici Atalanta (nome preso dall’eroina della mitologia greca) fu fondata il 17 ottobre 1907 da alcuni studenti liceali di Bergamo, e si iscrisse alla FIGC sette anni dopo, nel 1914. La fusione con la Società Bergamasca di Ginnastica e Scherma avvenuta nel 1920 diede vita all’attuale denominazione e ai colori sociali attuali.

Nella sua bacheca troviamo solo 1 Coppa Italia (1962-63) a livello nazionale e diversi trofei minori, pur avendo partecipato a 65 campionati di massima serie, 34 di seconda divisione e 1 di terza divisione. Nella sua storia ci sono anche 3 partecipazioni alla Champions League, 2 alla Coppa delle Coppe e 6 alla Coppa Uefa/Europa League.

10. Inter (1908)

Al decimo posto di questa particolare classifica inseriamo il Club Internazionale Milano, fondato ufficialmente il 9 marzo del 1908, solo per pochi giorni di “anzianità” in più rispetto all’Unione Sportiva Lecce, fondato sei giorni dopo, il 15 marzo del 1908.

La nascita della seconda squadra di Milano fu voluta da un gruppo di quarantaquattro soci dissidenti del Milan che, presso il ristorante milanese Orologio di Piazza del Duomo, diedero vita al Foot-Ball Club Internazionale. Il nome fu scelto per sottolineare la volontà, a differenza del Milan Football & Cricket Club, di arruolare tra le proprie fila anche calciatori non italiani.

Dalla stagione del suo debutto nei campionati italiani (1908-09), i nerazzurri risultano l’unica società ad aver gareggiato ininterrottamente in massima serie, vincendo 19 Scudetti, 9 Coppe Italia e 7 Supercoppe italiane, nonché 3 Coppe dei Campioni/Champions League, 3 Coppe Uefa, 2 Coppe intercontinentali e 1 Coppa del Mondo per club.

Copyright © 2023-2024 scommesse777.com | Tutti i diritti riservati | Newsphere by AF themes.